Credito d’imposta 50% | Beni strumentali 4.0


Il credito d’imposta del 50% per beni strumentali 4.0 viene introdotto per investimenti in beni materiali strumentali nuovi (di cui è stato fornito un elenco dettagliato nell’allegato A della Legge di Bilancio 2017) che siano “funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello Transizione 4.0” per investimenti fino a 2,5 milioni di euro.

Tale agevolazione consente quindi all’acquirente di ottenere un credito d’imposta del 50% sul valore dell’investimento.

Per la fruizione dei benefici, l’impresa costruttrice del bene è tenuta a produrre una relazione tecnica o perizia attestante che il bene possieda caratteristiche tecniche tali da includerlo negli elenchi di cui all’allegato A e sia interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura.

 

L’acquirente dovrà altresì utilizzare il bene acquistato in maniera conforme ai requisiti imposti dalla Legge.

 

MIP Consulting è in grado di fornire supporto alle Aziende costruttrici per far sì che il bene soddisfi tutti i requisiti richiesti ed è in grado di fornire supporto anche all’Azienda acquirente per illustrare le corrette modalità di utilizzo in ottica “transizione 4.0“.

 

Il mancato soddisfacimento di un solo requisito, del costruttore o dell’utilizzatore fa decadere automaticamente la possibilità di ottenere l’agevolazione e prevede sanzioni per il fruitore del beneficio fiscale.

Calcola il beneficio fiscale ottenibile con il credito d’imposta del 50% per beni 4.0 con il file allegato.

Vieni a trovarci o scrivici in chat!