DL del 04/05/2023: nuovi obblighi sulla sicurezza per i datori di lavoro

Il Governo ha introdotto nuovi obblighi per il datore di lavoro, il medico competente e il lavoratore autonomo con la pubblicazione del Decreto Legge del 04/05/2023, il quale è entrato in vigore il 05/05/2023. Inoltre, il Decreto ha apportato modifiche ad altri articoli del "Testo Unico Sicurezza sul Lavoro" (D. Lgs. 81/08).

QUALI SONO GLI ARTICOLI DEL D. LGS. 81/2008 MODIFICATI?

Sono state apportate modifiche ai seguenti articoli:

  • Art. 18, su “Obblighi del datore di lavoro e del dirigente”
  • Art. 21, su “Disposizioni relative ai componenti dell’impresa familiare di cui all’articolo 230-bis del Codice civile e ai lavoratori autonomi”
  • Art. 25, su “Obblighi del medico competente”
  • Art. 37, su “Formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti”
  • Art. 71, su “Obblighi del datore di lavoro”
  • Art. 72, su “Obblighi dei noleggiatori e dei concedenti in uso”
  • Art. 73, su “Informazione, formazione e addestramento”
  • Art. 87, su “Sanzioni a carico del datore di lavoro, del dirigente, del noleggiatore e del concedente in uso”

QUALI SONO LE NOVITÀ E LE MODIFICHE AL D. LGS. 81/2008?

In attesa della conversione in Legge e conseguente pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, riportiamo di seguito uno stralcio delle modifiche apportate dal Governo al D.Lgs 81/2008:

Al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 sono apportate le seguenti modificazioni:

  1. all’articolo 18, comma 1, lettera a), le parole: «presente decreto legislativo.» sono sostituite dalle seguenti: «presente decreto legislativo e qualora richiesto dalla valutazione dei rischi di cui all’articolo 28;»;
  2. all’articolo 21, comma 1, lettera a), dopo le parole: «titolo III» sono aggiunte le seguenti: «, nonché idonee opere provvisionali in conformità alle disposizioni di cui al titolo IV»;
  3. all’articolo 25, comma 1:
    • dopo la lettera e) è introdotta la seguente: «e-bis) in occasione delle visite di assunzione, richiede al lavoratore la cartella sanitaria rilasciata dal precedente datore di lavoro e tiene conto del suo contenuto ai fini della formulazione del giudizio di idoneità;»;
    • dopo la lettera n) è inserita la seguente: «n-bis) in caso di impedimento per gravi e motivate ragioni, comunica per iscritto al datore di lavoro il nominativo di un sostituto, in possesso dei requisiti di cui all’articolo 38, per l’adempimento degli obblighi di legge durante il relativo intervallo temporale specificato.»;
  4. all’articolo 37, comma 2, dopo la lettera b) è inserita la seguente: «b-bis) il monitoraggio dell’applicazione degli accordi in materia di formazione, nonché il controllo sulle attività formative e sul rispetto della normativa di riferimento, sia da parte dei soggetti che erogano la formazione, sia da parte dei soggetti destinatari della stessa.»;
  5. all’articolo 71, il comma 12 è cambiato dal seguente: «12. I soggetti privati abilitati acquistano la qualifica di incaricati di pubblico servizio e rispondono direttamente alla struttura pubblica titolare della funzione di vigilanza nei luoghi di lavoro territorialmente competente.»;
  6. all’articolo 72, comma 2, il secondo periodo è cambiato dal seguente: «Deve altresì acquisire e conservare agli atti, per tutta la durata del noleggio o della concessione dell’attrezzatura, una dichiarazione autocertificativa del soggetto che prende a noleggio, o in concessione in uso, o del datore di lavoro, che attesti l’avvenuta formazione e addestramento specifico, effettuati conformemente alle disposizioni del presente Titolo, dei soggetti individuati per l’utilizzo.»;
  7. all’articolo 73, dopo il comma 4, è stato introdotto il seguente: «4-bis. Il datore di lavoro che fa uso delle attrezzature che richiedono conoscenze particolari di cui all’articolo 71, comma 7, provvede alla propria formazione e al proprio addestramento specifico al fine di garantire l’utilizzo delle attrezzature in modo idoneo e sicuro.»;
  8. all’articolo 87, comma 2, lettera c), sono aggiunte in fine le seguenti parole: «e dell’articolo 73, comma 4-bis».

CONCLUSIONI

  1. La nomina del medico competente è prevista non solo in presenza di rischi che richiedono la sorveglianza sanitaria, ma anche quando è prevista dalla valutazione dei rischi.
  2. Integrato l’art. 21 obbligando il lavoratore autonomo ad adottare idonee opere provvisionali previste nel Titolo IV.
  3. Obbligato il medico competente a richiedere al precedente datore di lavoro la cartella sanitaria.
  4. In caso di gravi impedimenti, obbligato il medico competente ad indicare un sostituto.
  5. Previsto che con uno specifico Accordo, la conferenza Stato Regioni dovrà, tra le altre cose, individuare le modalità per il monitoraggio dell’applicazione degli accordi in materia di formazione, nonché il controllo sulle attività formative e sul rispetto della normativa di riferimento, sia da parte dei soggetti che erogano la formazione, sia da parte dei soggetti destinatari della stessa.
  6. Sostituito l’art. 72 comma 2 dal seguente: Chiunque venda, noleggi o conceda in usi o locazione finanziaria macchine, apparecchi o utensili deve acquisire e conservare agli atti, per tutta la durata del noleggio o della concessione dell’attrezzatura, una dichiarazione autocertificativa del soggetto che prende a noleggio, o in concessione in uso, o del datore di lavoro, che attesti l’avvenuta formazione e addestramento specifico, effettuati conformemente alle disposizioni del presente Titolo III, dei soggetti individuati per l’utilizzo.
  7. Il datore di lavoro che fa uso delle attrezzature che richiedono conoscenze particolari di cui all’articolo 71, comma 7, provvede alla propria formazione e al proprio addestramento specifico al fine di garantire l’utilizzo delle attrezzature in modo idoneo e sicuro (obbligo sanzionato).

perche scegliere noi?

MIP Consulting s.r.l. è una società di consulenza che ha esperienza nel campo della sicurezza dei luoghi di lavoro e sulla sicurezza di macchinari e impianti industriali fornendo tutto il supporto necessario alle imprese per adeguarsi sia a livello operativo che documentale.

Nel corso degli anni abbiamo affiancato numerose aziende nell’adeguamento ai requisiti del D. Lgs. 81:2008 per la sicurezza dei luoghi di lavoro, del personale e dei macchinari.

alcune aziende nostre clienti

Articoli correlati

Condividi questo articolo.

Facebook
Twitter
LinkedIn
error: Il contenuto e protetto.